Cos’è

Il contributo economico è un intervento mirato ad assicurare un’adeguata assistenza al domicilio della persona affetta da SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), evitando il ricorso precoce o incongruo al ricovero in strutture residenziali e favorendo il mantenimento della persona malata di SLA nel proprio ambiente di vita e di relazioni sociali.Il contributo economico viene concesso per interventi:

  • rivolti alla famiglia che presta direttamente assistenza al proprio familiare malato di SLA (Contributo di tipo A);
  • rivolti alla persona malata di SLA o alla sua famiglia che si avvale, a titolo oneroso, di familiari o di assistenti familiari, nell’ottica della conciliazione tra lavoro, impegno e attività di cura e realizzazione della vita personale (Contributo di tipo B).

CHI PUO’ OTTENERLO

Possono accedere ai benefici previsti dalla D.G.R. n. 256 del 12/03/2013 le persone malate di SLA che

  • siano residenti in Basilicata da almeno 6 mesi;
  • siano in possesso della certificazione medica comprovante la diagnosi di Sclerosi Laterale Amiotrofica e lo stato di fragilità/compromissione dell’autonomia personale[1];
  • siano già inserite nel percorso assistenziale per le malattie neuromuscolari di cui alla D.G.R. n. 463 del 24 aprile 2012.

È, inoltre, destinataria dei contributi economici la famiglia che assicura al proprio familiare malato di SLA con le caratteristiche sopra descritte la necessaria assistenza al domicilio, sia direttamente che attraverso l’impiego a titolo oneroso di assistenti familiari.Per essere destinatari del contributo economico di tipo A, i familiari devono essere in rapporto di effettiva convivenza con la persona affetta da SLA, ovvero garantire una presenza a casa della stessa in relazione alle sue necessità.La persona malata di SLA è comunque identificata quale beneficiario finale del contributo oggetto del presente avviso.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

L’entità del contributo economico è stabilita in base a due variabili:

  • la stadiazione della malattia;
  • il ricorso o meno ad un aiuto a titolo oneroso;
    STADIO CONTRIBUTO MENSILE IN PRESENZA DI RICORSO AD UN AIUTO A TITOLO ONEROSO
    A  €      500,00
    B  €   1.200,00
    C  €   2.300,00
    D  €   3.000,00
    STADIO CONTRIBUTO MENSILE IN ASSENZA DI RICORSO AD UN AIUTO A TITOLO ONEROSO
    A  €      250,00
    B  €      600,00
    C  €   1.150,00
    D  €   2.000,00

    MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il richiedente deve compilare per via elettronica la domanda di contributo economico, il cui modello è presente negli allegati A e B del presente Avviso, servendosi dell’apposito modello di domanda informatico disponibile sul portale regionale http://sla.regione.basilicata.it/Sla/Sla.html, o rivolgendosi  all’Ufficio Sociale del Comune di residenza.La domanda compilata on line dovrà essere stampata in triplice copia utilizzando la funzione stampa finale del sistema telematico.Le tre copie firmate dal solo richiedente, corredate dalla documentazione richiesta, risultante dalla compilazione del formulario elettronico, devono essere consegnate a mano al Comune di attuale residenza della persona malata di SLA o da un familiare/tutore/curatore/amministratore di sostegno della persona interessata entro e non oltre il termine di 30 giorni dalla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata (BUR) del presente Avviso che continuerà a rimanere valido anche dopo tale data per la durata biennale del programma. Farà fede il timbro a data del Comune di residenza accettante.


[1] Allo scopo può bastare una certificazione già a disposizione del richiedente, quale, ad esempio, il verbale di invalidità civile.

Comments are closed.